Il presente sito fa uso di cookie tecnici e di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie.

 

Medaglia d'oro alla Medicina Cubana

Logo  ELAM
ELAM "Escuela Latinoamericana de Medicina". Fondata nel 1998 a seguito dei terribili uragani Mitch e George, forma gratuitamente giovani medici provenienti da più di 100 paesi. Attualmente conta circa 20.000 iscritti.

 

Come tutti sappiamo l'Onu, l'Organizzazione delle Nazioni Unite, nell'esercizio delle sue molteplici funzioni si avvale dell'ausilio di diversi organismi internazionali. Tra questi c'è l'OMPI, l'Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale, creata nel 1967 con sede a Ginevra in Svizzera e che conta attualmente sull'apporto di 187 stati membri.

Questa importante organizzazione riconoscerà a Cuba, con la consegna di una medaglia d'oro durante una solenne cerimonia che si terrà il 23 di aprile 2015 nel Memorial Josè Martì in Piazza della Rivoluzione all'Avana, l'invenzione di un medicinale realizzato per il trattamento e la diagnosi della Psoriasi.

L'invenzione, che si chiama “Anticorpi Monoclonali antiCD6”, è stata realizzata dal Centro Immunologico Molecolare Cubano.

Leggi tutto

VII° CUMBRE de las Americas

Panama ospita in questi giorni, 10 ed 11 di aprile 2015, la VII Cumbre de las Americas, un summit di straordinaria importanza al quale partecipano 35 capi di stato in rappresentanza dei diversi stati del continente americano

Obama e Castro
fonte web Cubadebate

Si tratta di un ritorno a Panama dopo 59 anni e questo vertice passerà sicuramente alla storia per la prima partecipazione di Cuba alle sessioni di lavoro e per l'incontro avvenuto in queste ore tra il presidente caraibico Raul Castro e quello statunitense Barak Obama. Dopo una rapida ma significativa stretta di mano, i due capi di stato si sono incontrati in quella che sembra poter costituire veramente la pietra miliare di una nuova fase storica tra i due paesi. Il primo passo in questa direzione è stata la riapertura delle ambasciate con il conseguente rilancio delle relazioni diplomatiche. Il secondo determinerà la cancellazione di Cuba dalla black list dei paesi sostenitori del terrorismo internazionale. Si è parlato anche della cessazione dell'embargo e della chiusura della enclave statunitense di Guantanamo. I due capi di stato si erano incontrati per la prima volta nel 2013 ai funerali dell'indimenticabile Nelson Mandela. Allora la stretta di mano durò circa tre secondi. Questa volta ci si è spinti oltre i dieci … non è granché ma dopo più di cinquant'anni di dure schermaglie si è trattato sicuramente di un gran passo in avanti!

Leggi tutto

El Camello. Una invenzione tutta cubana.

Il Cammello bus

Il popolo cubano ha dimostrato nella sua complicata esistenza una grande capacità di adattarsi alle difficoltà che, unita ad un umorismo tutto caraibico e ad una inventiva straordinaria, gli ha permesso e gli permette tuttora di superare mille difficoltà. Chi ha conosciuto l'isola negli anni novanta, quelli per intenderci del “periodo especial en tiempos de paz” che seguì la dissoluzione dell'unione sovietica e con essa il venir meno del sostegno del principale partner economico, certamente si sarà imbattuto per le vie dell'Avana in questo mostro preistorico. La Metrobus studiò un mezzo che aiutasse a risolvere i drammatici problemi di trasporto che assillavano più di due milioni di persone che affollavano la capitale cubana e realizzò questo mastodontico treno-bus, nato dalla fusione di due autobus sovietici, che cominciò a percorrere le malandate vie cittadine sorreggendosi su 18 robusti pneumatici e scorrazzando trecento persone alla volta che in alcuni casi arrivavano sino a quattrocento! Per la sua strana forma con gobbe questa bizzarra creatura venne ben presto soprannominata dai cubani il “Camello”. Negli ultimi anni, una timida ripresa economica ed un sempre più caotico traffico cittadino, hanno mandato in pensione i giganteschi automezzi sostituiti da più efficienti autobus di fabbricazione cinese. Alcuni esemplari di Cammello si muovono ancora roboanti per le periferie della città e all'interno dell'isola e molti cubani ricordano ancora con un pizzico di nostalgia quel gigante su ruote al quale avevano affidato le uniche possibilità di spostamento.

Questo è solo uno dei tanti "inventos" cubani. Qualcuno di voi ne conosce altri? Mandate foto e suggerimenti!

Buona Pasqua Cuba, Buona Pasqua Italia!

Avevo fatto una promessa e sono felice di averla rispettata. Inaugurare questo blog nella settimana che precede la Pasqua arricchisce di significati e speranza un percorso che mi auguro possa coinvolgere nella sua traiettoria un numero sempre crescente di amici.

Credenti o meno questi giorni di festa ci riconducono al calore della famiglia, ai sapori della buona cucina ed alle tradizioni che si perdono nel passato. Esiste una splendida parola ebraica Pesach il cui suono sembra avere il potere di ricollegarci alla memoria dei nostri antenati e vibrare nel profondo solco della storia millenaria di Israele su cui si ergono anche le fondamenta del nostro mondo occidentale.

Leggi tutto

Somos todos americanos

“Siamo tutti americani!”.

Con questa frase roboante il presidente degli Stai Uniti d'America il 17 dicembre 2014 ha suggellato una decisione destinata a divenire una pietra miliare nella storia del nuovo millennio. Dopo 55 anni di contrasti, tensioni ed aggressioni sia verbali che fisiche, Obama di concerto con il presidente cubano Raul Castro, ha impresso una svolta decisiva nella normalizzazione dei rapporti tra i due paesi. Una scelta coraggiosa che implica una rilettura storica ed una attenta revisione delle scelte politiche fino a qui intraprese dal gigante americano nei confronti del paese caraibico. Tra i primi interventi previsti ci sarà la riapertura della sede diplomatica Usa all'Avana seguita dal rilancio della cooperazione economica tra i due paesi. Si studieranno poi le modalità per porre fine all'embargo economico, il tristemente noto bloqueo, una tenaglia stretta al collo del caimano dal lontano 1962, epoca segnata dalla crisi dei missili e che lo stesso presidente statunitense non ha esitato a bocciare per la sua inefficacia strategica.

Leggi tutto

Abbattiamo tutti i muri!

Il 23 febbraio 2015 siamo stati ospitati presso gli studi di Teleromagna per la registrazione di una puntata di "30 Minuti", una seguitissima trasmissione condotta con stile dal dott.Valbonetti Pier Giorgio. Oltre all'autore di “Mambo Tango” erano presenti anche il dott. Donati Alberto, già assessore alla cultura del Comune di Cervia, e il signor Baratella Stefano presidente e fondatore della Onlus Oltrelimite.

Donati, da profondo conoscitore della storia latinoamericana, ha esposto con passione e puntuali riferimenti filosofici la situazione socio politica del Nuovo Mondo soffermandosi sul “paradosso” Cuba, l'isola castrista, socialista ed atea, che nel corso della sua vicenda politica non ha mai rinnegato la presenza ed il ruolo svolto dal Vaticano sulle sue sponde ma che al contrario, dalla caduta del muro di Berlino ad oggi, passando attraverso le figure dei Pontefici Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, ha affidato il proprio percorso di cambiamento all'opera instancabile della Santa Sede. Fatto questo che ha registrato una decisa accelerazione con l'avvento di Papa Francesco, il gesuita Bergoglio, uomo che conosce non solo le periferie delle metropoli latinoamericane ma anche tutte le periferie del mondo. Vi rimando alla lettura della sua bellissima riflessione sui cambiamenti che investono l'isola alla luce del recente disgelo delle relazioni con gli Stati Uniti d'America.

Cuba, ancora una volta nella sua tormentata storia, si pone come punto di riferimento per i tutti i paesi del terzo mondo!

Leggi tutto